Stampa questa pagina

Professionisti e imprese: il Pos obbligatorio slitta al 30 giugno

Martedì, 11 Marzo 2014 00:00
Il Decreto Milleproroghe 2014 ha fissato un nuovo termine per l'adozione obbligatoria del Pos da parte di professionisti, imprese e commercianti.

 

pos obbligatorio per imprese e professionisti (morguefile.com)


L'obbligo di utilizzo del Pos per i professionisti, le imprese e i commercianti slitta al prossimo 30 giugno. Sei mesi di tempo, quindi, per adeguarsi alla normativa la cui entrata in vigore era stata inizialmente fissata al 1 gennaio 2014 dall'art. 15, comma 4, del Decreto Legge n. 179 del 2012.

Proprio con questo articolo, infatti, è stato introdotto l'obbligo di adozione del Pos. Successivamente, il Decreto interministeriale del 24 gennaio 2014 — Decreto Milleproroghe —, contenente le disposizioni operative, ne ha prorogato ulteriormente l'entrata in vigore.

 

Chi dovrà adeguarsi alla normativa

L'uso obbligatorio del Pos per il pagamento delle proprie prestazioni riguarderà chi offre servizi professionali — professionisti, imprese — e i negozianti. Fino al 30 giugno 2014 vi rientreranno solo quelli con un fatturato annuo pari o superiore ai 200.000 €.

L'uso del Pos sarà obbligatorio per tutti i pagamenti superiori a 30 €. I pagamenti potranno essere effettuati con carte di debito, carte di credito e carte prepagate.

 

Perché l'uso obbligatorio del Pos

La spiegazione fornita dal Ministero nella premessa agli articoli del Decreto riguarda principalmente la minore tracciabilità delle operazioni fatte con i contanti e quindi il rischio di evasione fiscale. Alla base del rinvio, invece, gli "effetti" e il “rilevante numero dei soggetti destinatari delle disposizioni, di dover individuare, secondo criteri di gradualità e sostenibilità, le categorie di operatori nei confronti delle quali trova applicazione il presente decreto”.

 

Fonte: jobfanpage.it

Letto 10598 volte